Pensieri sparsi

L’indifferenza ci salverà la vita?

Non sono mai stata brava con i rapporti, né con le parole. Sì, detto da una che si spaccia per scrittrice suona un tantino ironico, ma è proprio perché fatico a parlare che mi rifugio nella scrittura. O meglio, in realtà faccio fatica a parlare solo di sentimenti e compagnia bella, se devo mandare affanculo qualcuno ce lo mando, e con gli interessi. Il problema è che non so mantenere i rapporti, interessarmi agli altri, cercare qualcuno prima che lui cerchi me. I miei genitori mi hanno sempre definita egoista, ma io non sono d’accordo. Secondo me si tratta proprio di menefreghismo, disinteresse – non che questo sia meglio, s’intende. Uno sceglie di essere egoista, di pensare a sé prima che agli altri, lo fa con cognizione di causa. Ma non si sceglie l’indifferenza, è una cosa che ti ritrovi a provare e che, se hai almeno un po’ di cuore, ti fa anche paura. Ho perso tanti rapporti in passato, e qualcuno potrebbe dire che sono rimasta sola, e forse tecnicamente è anche così. Io però la vedo diversamente, sento di aver fatto una selezione e di essermi tenuta accanto solo le persone che mi danno qualcosa, che mi arricchiscono e delle quali mi importa davvero. Fidatevi, queste persone si possono contare sulle dita di una mano, e non le si occupano nemmeno tutte. Ora mi chiedo, è sbagliato? Il classico “pochi ma buoni” è una stronzata o ci salverà la vita? Recentemente mi sono sentita dire che dovrei fare uno sforzo per recuperare alcune amicizie, altrimenti prima o poi me ne pentirò. Può anche darsi che questo accada, solo che io, adesso, non ho bisogno di quelle persone. Sono egoista? Egocentrica? Ma perché dovrei fingere? Perché dovrei scrivere un messaggio a qualcuno di cui non me ne frega niente solo per non rischiare di rimanere sola in futuro? Ecco, un’altra cosa che non riesco a fare è mantenere i rapporti moderni, quelli (perché non sono tutti così) che si sviluppano su whatsapp. Io le persone che al mattino, appena sveglie, devono mandare ventisette messaggi del buongiorno perché si sentono periodicamente con ventisette persone proprio non le capisco. E ho vent’anni, whatsapp è figlio della mia generazione e io faccio parte di quella categoria di persone che dipende dai social network. Solo che, dopo un paio di messaggi, mi annoio. Scorrendo i miei contatti ne trovo tantissimi a cui potrei scrivere un banalissimo “ciao”, anche solo per sapere come stanno, ma la verità è che non mi interessa saperlo. Rimarrò sola? Quella che io chiamo “selezione” è in realtà un rigetto incondizionato del genere umano?

Non sono mai stata brava con i rapporti, riesco a mantenere solo quelli che mi interessano davvero. Al mondo mi piacciono veramente due persone in croce e non posso controllarlo. Anche se, ne sono sicura, sono quelle che mi porterò accanto per tutta la vita. Perché il pregio di noi “anti-umanità” forse è quello di scegliere consapevolmente le persone con cui stare e di continuare a sceglierle giorno dopo giorno. In poche parole, quando ci affezioniamo siamo fottuti. Perché questa indifferenza verso tutti non è sinonimo di “cuore di pietra” e freddezza, niente affatto. Anzi, io sono una ragazza romantica e sensibile all’inverosimile, ma solo con le persone per le quali ne vale la pena. E, quando trovo quelle giuste, do tutta me stessa.

Quindi mi chiedo: l’indifferenza ci salverà la vita? O si tratta solo di egoismo che ci porterà a rimanere soli?

GS

Annunci

37 thoughts on “L’indifferenza ci salverà la vita?”

  1. Essendo un misantropo non posso fare a meno di dirlo: fai benissimo.
    Chiaramente essere egoisti (come ti definisci tu stessa, secondo me erroneamente), non significa essere asociali, ma solo molto selettivi.
    Ti dico questo: nella realtà faccio molta fatica ad approcciare, e infatti mi trovo meglio nel virtuale (perché devo scrivere, perché approfondisco la conoscenza, ecc.); poi, però, perdo interesse se la conoscenza non evolve da virtuale a reale.
    Secondo me, anche tu hai solo bisogno di un certo tipo di stimolo, e poi sei a posto.

    Liked by 1 persona

    1. Mi fa piacere sapere di non essere la sola! Sono d’accordo, ho bisogno di nuovi stimoli, il problema è che trovarli è molto difficile e dopo un po’ ti porta a perdere le speranze. Credo che comunque l’importante sia avere accanto quelle due o tre persone che sai non ti tradiranno e che tu stesso non tradirai mai.

      Liked by 1 persona

      1. Il problema è che c’è troppa superficialità, e si preferisce fare collezione di conoscenze, anziché approfondire l’interazione con quelle poche compatibili (ammesso di trovarle).

        Liked by 1 persona

      1. Ecco, su questo mi trovi meno d’accordo. Io ho specificato di essere una persona molto sensibile, e di conseguenza lo sono anche verso le questioni da te sopra citate. Ciò che mi lascia indifferente sono alcuni rapporti, perché non mi danno nulla e la maggior parte delle volte li trovo vuoti. Fatico a trovare persone che smuovano in me qualcosa, senza lasciarmi appunto indifferente. Parlo esclusivamente di rapporti e non vedo un nesso tra le due cose.

        Liked by 1 persona

  2. La descrizione che dai di te stessa potrebbe stare a pennello su di me ma, a differenza tua, io non mi definisco né egoista Nè indifferente. Anzi, sono molto sensibile e tutt’altro che egoista. Semplicemente mi piace scegliere e sono molto selettiva perché preferisco stare sola piuttosto che tenermi accanto qualcuno che non mi piace per ipocrisia o per paura di trovarmi nel deserto. Vedo molte persone vivere male perché si accontentano del meno peggio o si fanno andar bene situazioni deprimenti pur di avere qualcuno vicino.
    La vita mi ha insegnato a non dipendere da nessuno, finché avrò il lume della ragione, ma questo non mi impedisce di aiutare il mio prossimo senza pretendere nulla in cambio e, spesso, senza che lui sappia chi sono. 😉

    Liked by 1 persona

    1. Forse sono stata abituata a vedere questa “selettività” come egoismo, ma sono pienamente d’accordo con il tuo discorso. Io stessa sono una persona sensibile e molto empatica, solo che provo “indifferenza” (se così vogliamo chiamarla, ma mi adopererò per trovare un altro termine) verso alcuni rapporti che si definiscono d’amicizia ma che in realtà sono vuoti e ipocriti. 🙂

      Mi piace

  3. forse fai un po’ di confusione tra i due termini, indifferenza e selezione. La prima non porta da nessuna parte, inaridisce e appassisce come le foglie di una pianta non raggiunta dall’acqua.
    la seconda, la selezione, è sacrosanta ed è l’opposto della prima, perchè per selezionare occorre prendere in considerazione l’altro, non restare indifferenti anche se poi si sceglie di bocciarlo. solo così dirigere i propri affetti e le proprie emozioni solo per pochi diventa un’attività salutare 🙂
    ml

    Liked by 1 persona

    1. Verissimo, sono completamente d’accordo. Ciò che provo io è un misto tra le due, per questo non riesco mai a capire se sia una cosa positiva o meno. Devo riuscire a dirottare l’indifferenza che talvolta mi attanaglia verso qualcosa di sano come la capacità di selezione.

      Liked by 1 persona

  4. fantastica!!! Ti apprezzo molto, pochi ma buoni il mio pane quotidiano, a vent’anni strano sentir parlare così ma per quanto corre la vita forse oggi è normale, viva te… Io sono una persona che ai rapporti ci tiene e si li mantengo molto, ma da tante amiche che avevo, portate dietro da trent’anni, ( si sono grandicella) d aqualche anno sono diventate poche cochissime, ma mi sono allegerita, troppa gente che si approfittava del mio esserci… Ogni tot anno si fa un resoconto e tagli, si cambia e si crece e tu fai bene, sii egoista, quel “sano egoismo” di cui molti parlano, inutile tenersi vicino persone che non legano con noi, inutile aver paura della solitudine, non serve e non serve la paura….

    Liked by 1 persona

  5. Sono orso inside quindi già di mio sono poco incline a interagire più del necessario ma, di sicuro non perdo tempo a farlo con chi sento che è lontano! In pratica penso che questo genere di indifferenza sia più che giustificata nel senso che, se percepisco che sono di troppo, che ti sto sulle palle, che mi ignori non vedo alcun motivo per mostrare un attaccamento fasullo. E non credo questo sia un comportamento da egoista ma semplicemente è consapevolezza di non poter andare d’accordo con tutti.

    Liked by 1 persona

  6. A dir la verità anche noi cosiddetti “adulti” utilizziamo troppo i social per relazionarci con gli altri. Io sono allergica a tutti i “buongiorno” mattutini che arrivano con whatsapp. Credo sia naturale, con il trascorrere del tempo, fare una selezione delle persone che sentiamo di volerci tenere vicine. A volte però bisogna fare attenzione, cambiano gli altri, cambiamo noi. Certi rapporti di amicizia hanno bisogno di tempo, possono peggiorare, ma anche migliorare. Io ho imparato – ma sono vecchietta – che un’amica/un amico possono valere molto anche se alcuni aspetti di loro non mi convincono del tutto, nelle relazioni bisogna imparare ad accettarei reciprocamente quello che si è e che si può dare

    Liked by 1 persona

  7. Perché sforzarti di essere come non sei? Chi ti apprezza veramente ti apprezzerà per quello che sei. Io sono molto diversa da te ma sono contenta di questo, nel senso…sono contenta di come applico i rapporti alla mia vita. Un sorriso 🙂

    Liked by 1 persona

  8. Il famoso sano egoismo e’ quello che non ci fa amare gli altri PIU’ di noi stessi ….
    Per te , prima vieni tu , logico , poi tutti gli altri… Ma i pochi altri che ti sono congeniali li ami con trasporto , quindi non sei arida….
    E non sei diplomatica , questo e’ poco ma certo!
    Mi e’ piaciuta la frase di elisabettapend : qui trasuda intelligenza……
    Anche per me e’ cosi!

    Grazie per il follow che ricambio…

    Liked by 1 persona

  9. L’indifferenza non ci salverà la vita, perchè l’indifferenza non esiste. è solo una linea tra due cose che invece esistono realmente, un’atteggiamento, una protezione.. Una Protezione protegge da qualcosa, è una barriera, la barriera non salva, mantiene in vita finchè esiste appunto la barriera stessa.. Forse finchè continuerai a proteggerti, non sarai libera.. Forse finchè continuerai a contare sulle tue dita le persone che ti servono o meno, non sarai libera.. Io dico: liberati da questa barriera! Piano piano… Ciao!

    Liked by 1 persona

  10. Anch’io con gli anni ho perso tutte le amicizie, ma perché le persone sono cambiate e alla fine non avevamo più gli stessi interessi. Sarebbe opportuno avere un pensiero per poche persone, per dare il meglio di noi a loro e non a chi non ci apprezza. Ma prima di pensare a stringere amicizia con qualcuno, sarebbe sempre meglio diventare i migliori amici di se stessi.

    Liked by 1 persona

  11. C’ho pensato sopra e, mi creda, non ho trovato una sola accezione positiva al termine “indifferenza”; non si confonda: forse c’è andata vicino, l’ha solo sfiorata, la parola giusta. Costruirsi un’individualità è ben diverso dal ripudio totale della socialità e dell’altruismo, beni fondamentali della nostra esistenza. Non s’inganni; ci sono molti mondi possibili e, soprattutto, non è soltanto possibile quello che ha conosciuto finora. Forse, sono certo, avrebbe voluto dire “indipendenza”.

    Liked by 1 persona

  12. Hallo!
    A volte pensare un po’ di più a sé stessi non è un male.
    Io ho rotto un bel po’ di amicizie nel mondo reale circa un lustro fa e non me ne pento. Erano diventati dei rapporti logoranti. Naturalmente in primis per la sottoscritta. Sono stata egoista? Non mi interessa, lo sono stati per primi loro per un sacco di tempo, per cui…
    Penso che sia meglio selezionare le relazioni che accumularle tanto per fare numero. Per questo odio i social, a parte i blog, perché è tutta una gara a chi ha più followers/amicizie/like.
    Per non parlare di quelle persone che se non hai un account social si dimenticano della tua esistenza.
    Mchan

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...